Salento Classico

Lecce, LE, Italia

670.00 €
Login

Descrizione

Una settimana in completa autonomia tra le meraviglie del Salento tra piccoli borghi, masserie e i più suggestivi angoli di costa. Adatto per coppie, famiglie, ma anche singoli o piccoli gruppi di amici.

Giorno 1: arrivo a Lecce
Incontro a Lecce, consegna delle bici con navigatore GPS e illustrazione del percorso

Giorno 2: da Lecce a Otranto (56km)
Itinerario pianeggiante, molto ricco dal punto di vista naturalistico e culturale. Dopo aver visitato la città fortificata e il castello di Acaya, del XVI secolo, attraversiamo l’Oasi protetta del WWF ‘Le Cesine’, punto di passaggio di numerose specie di uccelli migratori. Da lì raggiungiamo il mare e costeggiamo prima i resti di Roca Vecchia, un’antica città dell’età del bronzo, poi i Laghi Alimini. Ancora pochi chilometri e siamo a Otranto, tra le cui strade strette si rivelano meraviglie a ogni angolo: gli affreschi della chiesa bizantina di S. Pietro, la passeggiata sui bastioni a picco sul mare, la Cattedrale ed il suo mosaico pavimentale, una sorta di enciclopedia musiva del medioevo.

Giorno 3: l’entroterra Otrantino (35km)
Giornata dedicata all’esplorazione dell’entroterra otrantino. Risalendo lungo gli argini del fiume Idro, che da il nome alla città, arriviamo a Casamassela dove visitiamo degli antichi telai rimessi a produzione dalla Fondazione ‘Le Costantine’. Ci dirigiamo poi verso Giurdignano dove attraversiamo il giardino megalitico, osservando da vicino i suoi dolmen e menhir dell’Età del bronzo. Facciamo quindi tappa al giardino botanico La Cutura, dove Totò ci guiderà nella sua collezione di piante (grasse, tropicali e mediterranee) unica in Europa. In tarda mattinata visita in uno dei forni più caratteristici della regione, e degustazione di vini e formaggi nella cantina ‘Menhir’. Ritorno a Otranto e cena libera nel centro storico.

Giorno 4: il parco otranto leuca (52 km)
Lasciamo Otranto e pedaliamo lungo uno dei tratti costieri più selvaggi del Salento: di notevole bellezza il faro di punta Palascìa, estremo orientale d’Italia, e un singolare laghetto affiorato in una cava di bauxite in disuso. La litoranea, incastrata nella falesia a picco sul mare, è un lungo balcone sul canale d’Otranto, dalla quale nei giorni più limpidi è possibile scorgere all’orizzonte le montagne dell’Albania e le isole greche più vicine. Lungo il percorso ci sarà la possibilità di visitare la grotta Zinzulusa, che penetra per quasi 200 metri nelle viscere della terra. Lungo il cammino ammiriamo i sapienti terrazzamenti e le muraglie a secco, ingegnosa opera dei contadini per ricavare aree coltivabili in una zona brulla e impervia. Dopo aver attraversato il ponte del “Ciolo” (piccolo canyon scavato dalle acque, ricco di piante rare), si arriva a Santa Maria di Leuca, dove si visita il santuario, seguendo le orme dei pellegrini antichi.

Giorno 5: da Leuca a Gallipoli (61km)
Escursione alla scoperta del Capo di Leuca, estremità meridionale della Puglia. Dopo la torre di difesa di Salignano è la volta dell’antico frantoio di Castrignano, scavato nella roccia. Si prosegue per Patù per una sosta al Centopietre, enigmatico monumento di origine funeraria, proveniente da Vereto, antica città pre-romanica situata nelle vicinanze. Infine visitiamo ‘Leuca Piccola’, per secoli importante stazione di pellegrinaggio e che ancora conserva una vastissima zona sotterranea. Attraverso ulivi e muretti a secco si arriva ad Ugento, magari per visitare il museo archeologico. Nel pomeriggio si raggiunge di nuovo la costa ionica fino all'isola di Sant'Andrea e al parco naturale di Punta Pizzo. A Gallipoli si potrà gustare un aperitivo su una terrazza affacciata sul mare. Situato su un'isola, questo piccolo borgo di pescatori, è sorprendente per la sua luce, i suoi vicoli e il suo mercato del pesce.

Giorno 6: l’entroterra gallipolino (30/60km)
Giornata dedicata all’entroterra di Gallipoli. Prima tappa a Sannicola per scoprire il suo frantoio ipogeo, e poi alla volta di Tuglie, sede di un magnifico museo della civiltà contadina. Poi si va a Galatone a visitare il suo bellissimo centro storico barocco e il castello normanno di Fulcignano. Nel pomeriggio si raggiunge Galatina dove si può ammirare la chiesa di Santa Caterina, completamente dipinta con affreschi in stile giottesco, e poi si visita il bellissimo centro storico della città. Possibile ritorno in treno.

Giorno 7: la via del ritorno (42km)
Ultimo giorno di viaggio. Si risale verso Lecce attraversando campagne coltivate e ammirando le numerose masserie fortificate e le ville ottocentesche che caratterizzano il paesaggio di quest’area, fino a raggiungere Nardò per visitarne il notevole centro storico in stile barocco. Quindi tappa a Copertino per scoprire il suo imponente castello di origine normanna e le storie del Santo Patrono: S. Giuseppe, “il Santo dei voli”. A pochi chilometri da Lecce merita una visita il laboratorio di terrecotte artigianali dei F.lli Martina, abili custodi di questa antica arte. Nel tardo pomeriggio arrivo a Lecce e riconsegna delle bici.

Giorno 8: Partenza



ENGLISH

Salento is in the south-eastern most region of Italy lying in the so-called "heel of the boot". Situated in the centre of the Mediterranean Sea, this region is filled with memories of the different civilizations that inhabited it, from the Messapi, to the Greeks, followed by the Romans and then the Normans. Crossing Salento with a bicycle is like cycling through an open-air museum. Prehistoric Dolmen, Byzantine shrines hidden in the caves, Baroque cathedrals, secluded corners of the coast... are all but a few of the things you can see when visiting this area. Salento is also internationally renowned for its characteristic cuisine which combines flavors from the sea and the earth and the fantastic rhythm of its folk music: most notably the Pizzica Pizzica.

DAY 1: arrive in Lecce
Meeting in Lecce. Bicycle delivery, with GPS navigator. Briefing about the route.

DAY 2: from Lecce to Otranto (distance 56 km)
Flat route today, with many interesting cultural and naturalistic sights. First we visit Acaya – a fortified city with a huge castle -and then we plunge down to “Le Cesine” – a WWF protected area, crossing point for many species of migratory birds. From there we head towards the coast, along the ruins of Roca Vecchia – an ancient Bronze age city – and ‘Alimini’ Lakes. Some more kilometers and we are in Otranto, where narrow streets reveal wonders at every corner: the St. Peter church Byzantine frescoes, a walk along the ramparts overlooking the sea and finally the cathedral with its paved mosaic, a sort of figurative Middle Age encyclopedia.

Day 3: Otranto’s surroundings (distance 35 km)
Exploring Otranto's surroundings day. Riding along the little river “Idro” (“water”), which gave the name to the city, we arrive in Casamassela, where old looms are still being used in “le Costantine” foundation. After a guided tour we move toward Giurdignano, crossing a Bronze age megalithic park containing huge stones (“dolmen” and “menhir”), and we arrive to “La Cutura” botanic garden. Here ‘Toto’ will lead us through his incredible plants collection (unique in Europe for its cactus species). In late morning visit to a characteristic stone-made oven, where we will have a typical bread cheese and other baker product tasting. Return to Otranto and free dinner in the historical centre.

Day 4: Otranto – Leuca coast (distance 52 km)
Today you cycle along the wildest Salento coastal stretch. You visit ‘Palacìa’ lighthouse (far east point of Italy) and a little red lake surfaced in a disused bauxite quarry. Then you carry on riding along the coast: nestled among the cliffs above the sea, this road is a huge balcony that looks onto Otranto Strait. With a little bit of luck you will able to see the mountains of Albania and Greece. You could visit ‘Zinzulusa’ cave, going down nearly 200 feet into the earth bowels. On the way we admire some terraces and dry walls, the ingenious devices of peasants to get arable land in barren and impervious areas. After crossing the bridge over the “ciolo” (a small and rich in rare flora canyon carved by the waters,) you reach Santa Maria di Leuca where you visit the sanctuary, following the ancient pilgrims footsteps.

Day 5: From Leuca to Gallipoli (distance 61 km)
Today we discover Leuca Cape, the southern part of Apulia. After an astonishing defense tower situated in the centre of a small village - it is time to visit an ancient mill, dug into the rock, and then an enigmatic funerary monument made by big stones (its name “centopietre”, means “hundred stones”), coming from Vereto, an ancient pre-romanic town situated nearby. Finally we visit Leuca piccola ('little Leuca'), an important pilgrimage station which still maintains a vast underground area. Through olive groves and dry stone walls we'll reach Ugento, maybe to visit its archaeological museum. In the afternoon we’ll reach again the ionic coast until the St. Andrew’s island and Punta Pizzo" natural park. In Gallipoli we could enjoy an aperitif on a terrace overlooking the sea. located on an island, this small fisherman village is striking by its light, its alleys and its fish market.

Day 6: Gallipoli’s surroundings (distance 30/60 km)
Day dedicated to Gallipoli's surroundings. First stop is in Sannicola to discover its underground oil mill, then Tuglie with its amazing “rural culture museum”. We'll go to Galatone to visit its beautiful Baroque old town and the Norman castle of Fulcignano. In the afternoon we reach Galatina where we can admire the church of Santa Caterina, totally painted with frescoes in Giottesco style, and then visit the beautiful historical center of the town. Possible return by train.

Day 7: way back to Lecce (distance 42 km)
Last day of our trip. We’ll pass by many 19th century fortified farmhouse and villas on our way back to Lecce. We stop in Nardò to visit its decadent baroque style historical center. Next stop in Copertino to discover its impressive Norman castle and listen to stories about 'the hopi of flights'. Some km before Lecce a last stop at a handcraft traditional pottery, at the Martina brothers, skillful keepers of this ancient art.
Late afternoon arrival in Lecce and bikes drop off.

Day 8: Onward travel

  • Lecce, LE, Italia
  • Lecce, LE, Italia
  • 23-03-2018
  • Da 25 Km a 50 Km
  • Più giorni
  • All
  • Viaggio
  • Asfalto
  • Intermedio
  • 150 mt
  • italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo
  • Percorso chiuso
  • 35 Pax
  • 1 Min
  • natura

Incluso

7 pernottamenti in agriturismo, hotel 3*** o B & B
7 colazioni
2 degustazioni di vino, formaggi e prodotti tipici
Noleggio bici equipaggiate
Trasporto bagagli
Navigato con mappe GPS dell’itinerario
Itinerario con tutte le informazioni culturali e i suggerimenti circa il percorso
Assistenza h24 sul percorso
Assicurazione Rc


7 overnights stays in farmhouse, 3*** hoteles or B&B.
7 breakfast
2 tastings with wine, cheese and local products
Equipped Bike rental (trekking bike, 21 gear, helmet, paniers)
Baggage transportation
GPS guide with tracks included
Road book with cultural information and tips about the route.
Assistance h24 based on local company with english speaker.

Non incluso

Tutto ciò che non è elencato nella sezione "Incluso"

Everything not listed in "Incluso" section

Commenti

Questo tour è concluso!

Disponibile in altre date

Per annullare la tua partecipazione, contatta direttamente il Bike Ambassador.